Thasonomia formenterensis

Festival Pronostica, 2003

Partecipo con il lavoro "Thasonomia Formenterensis" all'edizione 2002 del festival di arte contemporaneo di Valenzia "Observatori 2002", come opera in catalogo.
É la documentazione di un lavoro di Land art effimero, l'analisi dettagliata del luogo di intervento: un circolo di pietre segnato e riorganizzato con gli oggetti e materiali rinvenuti al suo interno.
É una analisi del presente, dell'ordine e del disordine, dellle strutture naturali e del loro cambio nel tempo.

Thasonomia Formenterensis: Microgeosomatica
Il 13 luglio del 2002 nel "Cap de Barberia" a Formentera, Isole Baleari, ho segnato un cerhio di 3 passi di raggio.

Con alcune pietre ho segnato la circonferenza. Ho raccolto e suddiviso per genere e dimensione ogni tipo di oggetto rinvenuto all'interno, fino alle dimensioni di 1 cm circa. Gli oggetti considerati "notevoli" sono stati classificati, scansiti digitalmente e archiviati. Una volta svuotato completamente il cerchio, ho proceduto a riorganizzare il materiale precedentemente immagazzinato secondo un ordine "estetico" completamente diverso dal "disordine" naturale originale. Ho ottenuto cosí un mandala rurale, di elementi naturali riorganizzati.

Il lavoro ha avuto luogo in diverse sessioni: il 13, 17 e 22 luglio e il 6,9 e 10 settembre. Il 10 settembre si concluse la fase costruttiva; il processo di disorganizzazione entropica sará documentato fotograficamente per un anno a intervalli mensili.

Il lavoro si propone come "opera-processo" il cui risultato non é un oggetto bensì un'esperienza e le sue conseguenze.
Una raccolta di dati e informazioni "estetiche" su di un cerchio di 6 passi di diametro Al margine e parallelamente al lavoro analitico e di organizzazione del suolo si presentano fotografie, disegni, scansioni e grafica digitale prodotti con e a partire dal circolo e i suoi contenuti. Nell'opera cerco di applicare alla sfera artistica processi analitici tipici di discipline scientifiche come l'archeologia, la zoologia, e l'antropologia. A differenza di queste discipline il lavoro "Thasonomia Formenterensis" non ha ipotesi da dimostrare, il processo risulta completamente libero da qualsiasi rigore cognitivo e aperto ad ogni possibile conseguenza.

In un anno a partire dall sua realizzazione il materiale prodotto sará editato in un CD-ROM SORGENTE in modalità Open source, senza alcun limite per diritto d'autore, a disposizione di artisti e creativi che accettino unirsi a questa catena Info-virale. In questo modo il percorso estetico sperimentale si allontanerà progressivamente dal suo punto di origine (un cerchio a Formentera) grazie al lavoro di altri ricercatori, in una catena di contagio e mutazione dell'informazione.

Questo progetto propone un'esposizione che illustri attraverso fotografie e stampe digitali tutto il percorso, dalla creazione di un cerchio fino alle ultime conseguenze ottenute appena prima di aprire la mostra proponendo cosí una nuova catena di esperienze.

ESPERIENZA (il cerchio) – OGGETTI (materiali del cerchio) – DATI (CD-ROM) – ELABORAZIONE (artisti) – ESPERIENZA (mostra)... e la catena continua.